La speranza è l’ultima a morire

Il tizio al centro della foto non sono io. Io sono quello che ha fatto questo pessimo scatto. Pessimo ma pieno di significato, almeno per me e per chi magari si ritroverà in queste mie parole:

Io vorrei  essere quel tizio, che mira l’orizzonte infinito, liscio e privo di ostacoli, calmo, come calmo è il mare che ne definisce i contorni.

Alle sue spalle si lascia il brutto della vita, l’immondizia, dove si trova anche il sottoscritto che lo fotografa vigliaccamente a sua insaputa.

Siamo due individui che in quel preciso istante hanno punti di vista totalmente differenti.  Lui  davanti ha il mare, la speranza, l’incanto.

Io la spazzatura, la paura e il rimpianto.

Ma passerà…

                                                              Etiliyle

Annunci